Area stampa

PD Milano Metropolitana

Addio a Nedo Fiano: "Oggi Milano piange un instancabile testimone della Shoah"

MILANO - Milano, città che lo insignì anche dell'Ambrogino d'Oro, oggi piange Nedo Fiano, instancabile Testimone della Shoah.

I suoi ricordi hanno tessuto memoria. Memoria che oggi custodiamo come uno scrigno, e che ci impegneremo a tramandare con la stessa passione e amore con cui Nedo ha saputo fare con noi. A suo figlio Emanuele e a tutta la sua famiglia il mio abbraccio e cordoglio a nome di tutta la comunità del PD Milano.

Così in una nota la segretaria Silvia Roggiani esprime il suo cordoglio, a nome di tutta la comunità del PD Milano Metropolitana, per la scomparsa di Nedo Fiano.

Ciocca, Roggiani: "I lombardi valgono di più? Lo dica al suo presidente Fontana"

MILANO - L’europarlamentare della Lega Angelo Ciocca durante una trasmissione locale ha dichiarato che nel distribuire i vaccini Covid si deve valutare l’economia, perché se si ammala un lombardo vale di più. E non è un delirio momentaneo, visto che il personaggio è recidivo: neanche 2 mesi fa aveva detto che in Italia c’è meno Covid perché siamo più puliti di francesi e spagnoli, mentre nel 2018 si ricorda il suo show durante il quale si toglie una scarpa e la usa per imbrattare le carte di un Commissario europeo.

Invece di blaterare sciocchezze su presunte superiorità della Lombardia, consiglio all'eurodeputato di guardare come il suo presidente Fontana ha trattato i cittadini e le cittadine lombardI, non riuscendo neppure ad assicurargli i vaccini per l'influenza".

Così in una nota la segretaria metropolitana del PD Silvia Roggiani commenta quanto dichiarato dall'eurodeputato della Lega Angelo Ciocca durante la trasmissione 'Lombardia nera' su Antenna 3 in merito ai vaccini anti covid.

Giuseppe Pinelli: "Ricordare la sua storia per continuare a chiedere verità su una pagina drammatica"

MILANO "Un anno fa il sindaco di Milano Sala, a 50 anni dalla morte di Giuseppe Pinelli, ha fatto un gesto necessario. Assieme alla quercia rossa e alla targa in piazzale Segesta, sotto la casa del ferroviere anarchico, ha chiesto scusa a nome della città per i silenzi e le menzogne di cui l'uomo è stato vittima.

Milano, quindi, vuole ricordare la storia di Pino Pinelli, la diciottesima vittima di Piazza Fontana, entrato vivo e uscito morto tre giorni dopo dalla Questura, e non accetta revisionismi o riscritture rispetto a quello che accadde. Anche oggi, a 51 anni dall'attentato neofascista alla Banca dell'Agricoltura, vogliamo ricordare la storia di un uomo accusato ingiustamente per quella strage. Ricordarlo significa continuare a chiedere verità su una pagina drammatica della nostra storia moderna".

Così in una nota la segretaria metropolitana del PD Milano Silvia Roggiani, con un post su Facebook, ricorda la storia del ferroviere anarchico Giuseppe Pinelli.

Milano 2021: Ottima notizia, noi a fianco di Beppe Sala”

MILANO - "Siamo felici che oggi il nostro Sindaco abbia sciolto la riserva e annunciato la sua ricandidatura per guidare Milano, al termine di un giusto periodo di riflessione. Adesso, come ha ribadito Giuseppe Sala, dopo anni di grande protagonismo della nostra città, c'è bisogno di aprire una fase nuova. Questa amministrazione, insieme ai consiglieri, alla giunta e al Partito Democratico, ha gettato le basi per il nuovo volto di Milano, che non smetterà di avere il suo carattere, unendo sempre sviluppo e solidarietà, e di essere la vetrina dell'Italia in un mondo provato e mutato dalla pandemia, trovando nuove formule e nuovi equilibri. Un'ottima notizia dopo tanti mesi di buio, che ci fa guardare al domani con più speranza. Noi siamo con Beppe Sala e con la Milano dal grande cuore che è pronta a rialzarsi e ripartire senza lasciare indietro nessuno. Adesso, al lavoro!

Così in una nota la segretaria metropolitana del PD Silvia Roggiani commenta l'annuncio della ricandidatura alle prossime amministrative 2021 da parte del Sindaco Giuseppe Sala. 

CSM Francesca Nanni: “Auguri e complimenti, un’altra crepa al soffitto di cristallo”

MILANO - "I mie complimenti e auguri alla magistrata Francesca Nanni, da oggi a capo della Procura generale di Milano. Quando una donna raggiunge i vertici, in questo caso si tratta della prima volta, si crea una piccola crepa in quel soffitto di cristallo che a poco a poco stiamo infrangendo. Ma è una battaglia che proseguiremo fino a quanto notizie come queste smetteranno di stupirci, perché saranno normali.

Adesso l'auspicio è che la nomina della procuratrice Nanni sia di ispirazione ed esempio per tante studentesse che coltivano l'ambizione di diventare pubblico ministero".

Così in una nota la segretaria metropolitana del PD Milano Silvia Roggiani commenta la notizia della nomina di Francesca Nanni a capo della Procura generale di Milano. 

Contatti.

PARTITO DEMOCRATICO 
MILANO METROPOLITANA


Via Roberto Lepetit, 4
20124 Milano

Tel. (+39) 02 6963 1000
Fax (+39) 02 6963 1023

Partito Democratico
Milano Metropolitana


Social


© Copyright PD Milano Metropolitana