le idee > news > Alla Festa de l'Unità record di partecipazione e tanto clima di futuro
PDNews 16 SETTEMBRE 2019
Alla Festa de l'Unità record di partecipazione e tanto clima di futuro

Alla Festa de l'Unità record di partecipazione e tanto clima di futuro

Si è chiusa domenica 15 settembre la Festa de l'Unità “Qui c'è clima di futuro” facendo registrare nei suoi diciassette giorni quasi 30mila presenze

di Ufficio Stampa

La prima Festa ecosostenibile e plastic free, che ha registrato quasi 30mila presenze, ci ha permesso di risparmiare oltre una tonnellata di plastica e distribuire quasi 1000 borracce. Sostenibilità vuol dire anche abbattere lo spreco di cibo, ed è per questo che il poco avanzato verrà donato. La Festa era anche attrezzata per essere all'altezza dei bisogni e delle necessità dei più piccoli e dei neo-genitori, con l'area giostre e l'happy popping. E per la prima volta anche uno spazio dedicato ai laboratori per imparare a praticare azioni di vita sostenibili, come quello per l'auto-produzione di detersivi, sul riuso creativo e il cooking show di insetti.  
Con questa edizione si sono riannodate storiche collaborazioni, come quella con Arci, grazie a cui abbiamo offerto ai visitatori 9 concerti gratuiti, e poi quella stretta con l'associazione Italia Nostra, protagonista di una importante riqualificazione dell'area di Rogoredo.

“Un record di partecipazione – afferma soddisfatta la segretaria dem Silvia Roggiani – come non se ne vedeva da tempo. Una sfida vinta in un luogo che ha attratto migliaia di persone, animate dalla voglia di comprendere ed essere protagoniste di una fase complessa ma anche importante per il Partito Democratico e per il Paese soprattutto. Una Festa – prosegue Roggiani – dove il “clima di futuro” non è rimasto sulla carta ma si è respirato tra la gente e nei dibattiti, moltissimi dei quali dedicati propria alla sostenibilità e alla rigenerazione dei nostri quartieri.
Quello che mi sento di tracciare – spiega la segretaria – è un bilancio assolutamente positivo. In pochi all'inizio erano pronti a scommettere sulla riuscita di una Festa in un luogo considerato periferico e troppo vicino alla difficile realtà del Boschetto della droga, ma devo dire che anche nonostante le numerose defezioni da parte dei big politici (dovute alla particolare fase) non posso che dichiararmi soddisfatta del risultato raggiunto da tutto il Pd Milano Metropolitana.
Un risultato, dunque, ancora più bello perché inaspettato e non scontato, per il quale ci tengo a ringraziare – oltre ovviamente i tanti che sono venuti – i volontari e i Giovani Democratici che sia nella fase preparatoria che nella gestione non hanno mai fatto mancare impegno, grande dedizione e attaccamento alla comunità democratica. Di tutto questo entusiasmo e grande speranza per il futuro – conclude la segretaria – non vogliamo sprecare nulla, ma siamo pronti a rilanciarli nelle sfide che ci attendono e di cui Milano Metropolitana vorrà essere ancora protagonista”.