le idee > news > Gli eletti PD Milano in Regione Lombardia
PDNews 06 MARZO 2018
Gli eletti PD Milano in Regione Lombardia

Gli eletti PD Milano in Regione Lombardia

Nomi e biografie dei nuovi consiglieri regionali PD eletti nella circoscrizione di Milano.

di La redazione

Sono cinque gli eletti della lista del Partito Democratico nella circoscrizione di Milano che siederanno nel nuovo Consiglio Regionale della Lombardia, rinnovato con le elezioni regionali di domenica 4 marzo 2018: il capolista e segretario metropolitano Pietro Bussolati, i consiglieri regionali uscenti Carlo Borghetti e Fabio Pizzul, Carmela Rozza, già assessora alla sicurezza del Comune di Milano, e Paola Bocci, consigliera comunale di Milano. Di seguito le biografie estese degli eletti PD Milano alla Regione.

Pietro Bussolati
35 anni, nato e cresciuto a Milano, nativo democratico. Dopo una laurea in Economia ed un master in Gestione dei Servizi Pubblici Locali, ha lavorato nel settore dell’energia. Dal 2013 è segretario metropolitano del Partito Democratico, dopo esserlo stato del circolo 02PD, uno dei più grandi di Milano. Ha sempre inteso la politica come leva di cambiamento e si è impegnato per fare del PD un laboratorio di politica aperta e plurale, riconosciuto oggi come un modello nella sua capacità di coniugare tradizione e innovazione, di essere unitario e inclusivo. Un partito che in questi anni ha saputo imprimere una spinta propulsiva al cambiamento ed essere determinante in tante sfide: dalle amministrative di Milano con la vittoria di Beppe Sala, alla campagna referendaria per il Sì.


Carlo Borghetti
49 anni, ingegnere, consigliere regionale uscente. Sposato, vive a Rho. Dopo aver lavorato in una software house e in una società di consulenza, dal 1997 ha seguito l’ufficio tecnico della Fondazione Restelli, che gestisce una casa di riposto e attività sanitarie e socio-assistenziali. Assessore per 5 anni all’urbanistica e mobilità a Rho e per 2 anni ai lavori pubblici a Lainate, ha seguito partite come Fiera Milano a Rho, la riqualificazione dell’ex Alfa Romeo ad Arese, il primo dossier Expo. Eletto alla Regione nel 2010 e nel 2013, da consigliere regionale ha seguito soprattuto i temi della sanità: porta il suo nome la legge approvata nel 2015 per la qualificazione delle badanti e il sostegno delle famiglie.


Fabio Pizzul
52 anni, giornalista professionista, consigliere regionale uscente. Sposato, 4 figli, vive a Carugate. Dal 1998 è stato direttore di Radio Marconi, emittente della diocesi di Milano; ha collaborato con televisioni locali e nazionali. Presidente dell’Azione Cattolica Ambrosiana dal 2002 al 2008, ha fatto parte del consiglio nazionale dell’AC fino alla prima candidatura per il consiglio regionale della Lombardia, avvenuta nel 2010. Rieletto nel 2013, da consigliere regionale è stato responsabile comunicazione del PD lombardo e si occupato in particolare di innovazione, scuola, formazione, ricerca, carceri, cultura, sport e affari istituzionali.


Carmela Rozza
Classe 1960, nata in Sicilia, dal 1983 ha scelto Milano come città in cui vivere e lavorare come infermiera. Dal ’99 si occupa di sicurezza, di periferie e di case popolari, battendosi per risolvere i problemi degli inquilini e per rendere i quartieri popolari un luogo dignitoso e sicuro in cui vivere. Prima come Segretario Generale del SUNIA, poi come Consigliere Comunale e Capogruppo del Partito Democratico. Ha ricoperto, nella giunta Pisapia, il ruolo di assessore ai Lavori pubblici, mentre nella giunta Sala è assessore alla Sicurezza e Coesione Sociale.


Paola Bocci
54 anni, architetto, consigliera comunale di Milano. Sposata, 2 figli. Ha collaborato con diversi studi di progettazione architettonica, ha svolto attività di ricerca sull’umanizzazione degli spazi pubblici e ha insegnato al Politecnico di Milano. Diplomata alla Civica Scuola di Cinema, ha lavorato anche nel settore della produzione audiovisiva e cinematografica. Eletta in consiglio comunale nel 2011 e rieletta nel 2016, è presidente della commissione Cultura, Moda e Design del Comune di Milano. Componente del dipartimento Istruzione e Cultura di ANCI Lombardia, è consigliera della Città Metropolitana di Milano.