le idee > blog > Diario di Bordo 14 Maggio 2015
14 MAGGIO 2015

Diario di Bordo 14 Maggio 2015

La vittoria di Giuliano Pisapia nel 2011 si è realizzata grazie alla capacità di promuovere il protagonismo dei cittadini nella propria città. Un sentimento di appartenenza, che è tornato a manifestarsi con forza grazie a #nessunotocchimilano immediatamente dopo un momento di crisi e violenza subito dalla città, ma contemporaneo alla realizzazione di risultati ben visibili con il lavoro portato avanti in questi anni: Expo che parte con grande slancio, la Darsena che rinasce, le nuove stazioni e linee del metro che innervano il tessuto urbano, l’apertura di tanti spazi culturali sono solo alcuni esempi.

 

Qui trovate un articolo che ho molto apprezzato e che ben spiega quanto è importante #nessunotocchimilano per la nostra città e per il Partito Democratico. Il Partito Democratico, anche qui a Milano, si candida ad essere un punto di riferimento delle buone politiche messe in atto in questi anni e della voglia di stimolare una partecipazione nuova che, anche tramite i suoi Circoli, possa tradursi in un nuovo protagonismo dei cittadini nel rendere più bella e vivibile la nostra città. Con i suoi volontari, i suoi Circoli, le sue idee e con la capacità di aprirsi alla collettività.

 

La società milanese, nella sua dimensione metropolitana, presenta già le opportunità da cui è possibile ripartire. Sono le eccellenze nel sociale, i giovani che qui trovano le condizioni per aprire nuove attività. Credo in un Partito che sappia spalancare le sue porte e raccontare queste storie, chiedendo alla politica e alle Istituzioni di dimostrarsi all’altezza delle proprie sfide, di un Expo che stupisce il Mondo, di una città che si scopre più bella ogni giorno che passa.

 

In questi mesi ho avviato, con Alessandro Alfieri, un percorso di incontri con i mondi vitali di Milano. Incontri importanti per raccogliere idee e punti di vista che provengono dalla cultura, dell’associazionismo e delle rappresentanze dei lavoratori e della produzione. Questo percorso di ascolto e confronto, il lavoro che le zone stanno promuovendo, troverà il suo fulcro sabato 13 giugno a Milano Domani, un’iniziativa dove saranno protagoniste le persone e le loro idee, i bisogni dai quali ripartire, i progetti da promuovere e le eccellenze da raccordare e raccontare. Per raccogliere le forze e affrontare la sfida di Milano con il coraggio e la passione di cui, lo abbiamo dimostrato, siamo capaci.