le idee > blog > Eppure il vento soffia ancora
20 LUGLIO 2018

Eppure il vento soffia ancora

Eppure soffia, una canzone coraggiosa. Nello stile del cantautore emiliano, Pierangelo Bertoli.

Un inno d’amore alla natura, alla salvaguardia del nostro pianeta, ma anche un invito a non mollare, a non girarsi dall’altra parte, a reagire.

Grazie a Franca Mammoliti, la segretaria del circolo Pd Ghilardotti, per aver partecipato e vinto il concorso di idee lanciato sui social per scegliere il nome della Festa de l’Unità, e per averci fatto riscoprire questa poesia.
 

Eppure il vento soffia ancora è il titolo che abbiamo scelto per raccontare la nostra Festa, che quest’anno sarà diffusa, con tanti appuntamenti nelle nove zone di Milano.

Ecco che allora ci siamo immaginati un vento più forte dell’odio e dei muri, un vento che sparge i soffioni come fossero idee con le quali far germogliare proposte e nuovi obiettivi futuri. Quelli che, anche tramite la Festa de l’Unità, dovremo impegnarci tutti a rilanciare.

 

È davvero affascinante, ed entusiasmante, per me, al quinto anno a capo della Federazione milanese, portare avanti una tradizione che si tramanda negli anni. Tanto è cambiato dalla prima organizzata il 2 settembre 1945, a guerra appena terminata, e tanto è cambiato - dal format alle location, dai libri presentati agli ospiti invitati - in questi cinque anni. Ma c’è qualcosa che resta sempre uguale: lo spirito di comunità che ci lega e anima i volontari che dedicano anima e corpo alla realizzazione della festa, e la voglia di partecipazione dei milanesi – e non solo – che scelgono di parteciparvi e trovano un buon motivo per esserci. 
E di buoni motivi ce ne sono tanti.

Penso ai molti progetti per il futuro, alla voglia di non arrendersi e di non perdere l’ottimismo e la speranza di voler cambiare le cose. Nonostante chi ci governa oggi faccia di tutto per farci credere che ci siano solo nemici da contrastare, con gli strumenti dell’intolleranza e dei muri, quando basterebbe la politica.  
 

Basta col pessimismo cosmico, c’è bisogno di spirito propositivo. Dobbiamo continuare a crederci e soprattutto darci da fare per vincere populismo e demagogia dilaganti, perché come cantava Bertoli: il vento soffia ancora. E la festa de l'Unità può rappresentare, sul serio, l'avvio della ripartenza.