le idee > blog > La volata finale
23 FEBBRAIO 2018

La volata finale

Manca ormai poco più di una settimana al voto, se fosse una gara di 100 metri diremmo che siamo all’ultima volata.

Ci sentiamo un po’ dei velocisti alla Usein Bolt anche noi: siamo agli ultimi metri dal traguardo e sappiamo quanto questi giorni siano assolutamente decisivi per la vittoria finale.


È il momento in cui tiriamo le fila ripensando a tutto il lavoro fatto finora, la fatica la sentiamo nelle gambe, così come il peso della responsabilità di quello che c’è al di là del traguardo: il governo del Paese e della nostra Lombardia. 
 

Il 4 marzo è alle porte e non possiamo di certo fermarci adesso: forti di chi siamo, un centrosinistra unito e inclusivo, aperto a tutte quelle forze che come noi vogliono proseguire una stagione di riforme, dobbiamo dare il massimo perché a governare non siano quelle destre che di moderato non hanno nulla.
L'Italia e la Lombardia che vogliamo sono forti, inclusive, dinamiche, europeiste; nettamente contrapposte a quelle che vogliono Salvini, Berlusconi e i Cinque Stelle: un Paese e una regione schiacchiati sulla paura e senza ambizioni.  

 

Oggi ci sono ancora quattro elettori su sei che non hanno deciso per chi votare: è su di loro che ci giochiamo la volata finale.
Dipenderà tutto da noi, da quanto riusciremo a parlare agli indecisi, raccontandogli quanto di bello abbiamo fatto in questi anni alla guida dell’Italia e quanto ancora vogliamo fare.
In questo momento penso alla vera ricchezza del PD, ai nostri volontari, alle instancabili magliette gialle, a coloro che tengono aperti i nostri circoli sul territorio, a chi nonostante la pioggia e la neve non si risparmia per un volantinaggio. La vera forza siamo noi. 

 

Perciò, avanti tutta: la linea del traguardo è davvero a pochi passi da noi!